Seleziona una pagina

Il Marketing dopo il Coronavirus? Il sentiment sta cambiando, lavoriamo ogni giorno con decine di imprenditori e, nelle ultime settimane, abbiamo notato un cambiamento radicale nel mindest di molti.

Se, nelle prime fasi della quarantena, chiunque pensava al post Coronavirus come a un the-day-after, (cioè a come avrebbero impattato sul business i primi giorni dopo la ripresa delle attività), ora moltissimi si stanno fortemente interrogando su come potrà essere un the-world-afterNon un semplice gioco di parole ma un approccio radicalmente diverso che sta già trasformando molti business. Se avessimo mai dubitato della verità sottesa all’assunto che non sopravvive il più forte, ma il più abile a cambiare oggi più che mai dovremmo accettarne l’assoluta veridicità.

Imprese tessili che convertono le produzioni per sfornare DPI (Dispositivi di Protezione Individuale, ndr). Attività 100% offline che iniziano a produrre fatturati derivanti da azioni 100% online. Aziende che fino a 90 giorni fa nemmeno immaginavano di poter lavorare con il 90% dei dipendenti in remote-working oggi ne stanno addirittura iniziando a percepire i benefici potenziali.Qui non stiamo parlando di un semplice cambio di abitudini, stiamo guardando attraverso lo spioncino dell’immensa porta dei cambiamenti che ci si sta parando davanti.

Si tratta di un vero e proprio cambio di paradigma per il Marketing dopo il Coronavirus. Stanno nascendo nuove leadership di mercato, che copriranno il vuoto lasciato dalle vecchie, e tutti noi abbiam preso coscienza che le nostre priorità Pre-Coronavirus sono tumultuosamente finite a gambe all’aria, ridisegnando nuovi ordini di importanza. Lato business e lato personale. Insomma siamo passati dalla speranza di veder rientrare presto l’emergenza, alla speranza di riuscire a mantenere vivo il nostro business nel mondo che ci aspetta al di là di questa esperienza.

Con tutta la consapevolezza e il rispetto per la tragedia umana ed economica causata dal Covid19, oggi mi vorrei concentrare sugli aspetti che, credo, tutti dovrebbero tenere in considerazione nel ripensare al proprio Business-Post-Coronavirus. Spero, con queste riflessioni, di fornire alcuni utili spunti di ragionamento per tutti coloro che hanno iniziato a comprendere come ogni crisi abbia in sé connaturate innumerevoli opportunità, se solo si intuisce come coglierle.

Richiedi Ora la Tua Consulenza GRATUITA Con un Nostro Esperto 

Dunque, partiamo per conoscere come sarà il Marketing dopo il Coronavirus:

1. Distanziamento sociale

Tutti noi abbiamo compreso appieno il significato di “distanziamento sociale”: distanziamento dai nostri soliti luoghi di aggregazione, dalle persone che amiamo, da quelle che detestiamo, dai nostri soci/colleghi/collaboratori. Abbiamo sperimentato le nuove modalità relazionali che sono alla base di un “rapporto virtuale” e abbiamo scoperto quanto le riunioni online siano diverse da quelle in presenza. Abbiamo subìto immediatamente tutti gli aspetti negativi e i limiti della faccenda ma, forse, abbiamo anche iniziato a percepirne le potenzialità, assieme a un nuovo e inedito “avvicinamento relazionale”.

Non serve macinare chilometri/spendere soldi/inquinare il mondo per vedere un cliente: se hai capito come funziona un rapporto online, puoi costruire ugualmente un’ottima relazione, con parecchi benefici per entrambi.

Che opportunità di business può aprire questo nuovo “avvicinamento relazionale”?

Immagina di poter scegliere, come collaboratori, i migliori talenti a te accessibili sul mercato indipendentemente dal luogo in cui vivono.Ora immagina pure di avere le competenze relazionali per costruire con loro un rapporto professionale proficuo per entrambi, indipendentemente dalla distanza. E infine immagina di avere la tecnologia per poterlo fare senza sforzo. Sono sicuro che tu non abbia fatto molta fatica a immaginare tutto questo, visto che probabilmente ho riassunto buona parte del lavoro dei tuoi ultimi due mesi.

2. Business-green

Abbiamo violentemente preso coscienza di quanto la natura stia meglio senza tutto il nostro avvicendarci scriteriato: con veloce timidezza abbiamo visto gli animali selvatici riapparire in luoghi dove nessuno aveva memoria di averli mai visti, abbiamo “scoperto” che i canali di Venezia hanno un fondale, e ci siamo lasciati sconvolgere delle mappe che mostrano il calo dell’inquinamento atmosferico in molte zone del mondo. Se il business-green andava forte già prima del Covid19, io credo fermamente che nel world-after esso si espanderà a ritmi mai visti: abbiamo visto con i nostri occhi quanto male stiamo facendo al pianeta e vorremo in ogni modo porre rimedio.

Alla luce di ciò è abbastanza prevedibile come il rapporto tra natura e città assumerà un interesse crescente nella scala delle priorità dei cittadini: hai mai tenuto in considerazione la sensibilità green della tua azienda come leva per il tuo marketing? Se la risposta fosse negativa, credo proprio che un pensiero dovresti iniziare farlo nel tuo Marketing dopo il Coronavirus.

3. Il Cigno nero

Abbiamo familiarizzato col concetto di “cigno nero”, inteso come evento completamente imprevedibile capace di stravolgere ogni ordine conosciuto, e ne stiamo subendo tutte le sue conseguenze. Da ciò ne deriveranno diverse abitudini di spesa che dovranno essere tenute in considerazione nel nuovo modo di pensare al nostro business. Nuove abitudini di spesa e nuove cautele nel prendere importanti decisioni di acquisto.

Il mondo delle assicurazioni e della cultura finanziaria farà faville con il bisogno delle persone di creare dei piani finanziari aziendali/personali/familiari paracadute capaci di tutelarle in caso di nuovi eventi imprevisti..

Se vendi prodotti/servizi high-ticket dovresti valutare come potresti iniziare a collaborare con assicurazioni o enti che permettano ai tuoi clienti di sentirsi più tranquilli nell’accettare il tuo preventivo. Che garanzie offri? Come rassicuri i tuoi clienti circa l’importante decisione che stanno affrontando? Come puoi trasformare il tuo servizio in un costo attivo molto inferiore al costo passivo che i tuoi clienti non dovranno affrontare grazie a te?

4. Il Nuovo potenziale Oceano Blu

Abbiamo osservato l’eliminazione delle barriere psicologiche di accesso al web e degli acquisti online: o meglio, è entrata nell’online un’intera categoria di persone che ancora non lo considerava come un’opzione. Non intendo il solo acquisto di prodotti attraverso internet, ma anche il suo riconoscimento come strumento di comunicazione, utile e accessibile a tutti. Nella rivalutazione del tuo business, stai tenendo in considerazione il nuovo potenziale Oceano Blu di servizi che potresti erogare a fronte di questo nuovo e improvviso abbassamento delle soglie di accesso al web?

5. Voglia di libertà

Chiunque, come già accaduto in seguito ad ogni altra grande crisi che abbia comportato la restrizione delle libertà personali, avrà voglia di libertà: non solo nell’intrattenimento, ma anche nella cultura e nelle arti, per dimenticare il brutto periodo appena trascorso.Se il tuo business fa parte di questo mondo, come ti stai organizzando per garantire un’ottima customer experience nel rispetto di tutte le attenzioni sanitarie che dovremo giustamente tenere?

Richiedi Ora la Tua Consulenza GRATUITA Con un Nostro Esperto 

C’è probabilità che, nel mercato del world-after-Covid19, le grandi aziende avranno più difficoltà logistiche e organizzative delle piccole realtà nel riorganizzare la propria struttura rapidamente e in maniera efficiente. Ma resta il fatto che, molto spesso, le piccole aziende faticano a reggere improvvisi cambiamenti di mercato. Le fondamenta su cui si reggeranno gli anni Venti del nostro secolo non saranno edificate a colpi di rivoluzioni, come accadde nel secolo scorso, ma da seri cambiamenti sì.

E tu, come stai preparando la tua azienda ad affrontare la prossime accelerazioni di mercato che ci si stanno prospettando davanti?
Background photo created by freepik – www.freepik.com

%%title%% %%page%% %%sep%% ultima modifica: 2020-05-06T14:57:10+00:00 Marketing dopo il Coronavirus: 5 Elementi per il tuo Business che devi sapere. Il Marketing dopo il Coronavirus? Il sentiment sta cambiando, lavoriamo ... da Thomas