Seleziona una pagina

Tutti a parlare di GDPR, ma anche adesso che il 25 maggio (la fatidica data dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali) è passato, in molti sembrano non avere ancora le idee chiare su cosa vada fatto e come.

In ogni caso, NO PANIC.

Per un semplice motivo: stante il comunicato dei giorni scorsi del Senato (link qui) che rimanda a data da destinarsi la discussione del decreto di armonizzazione avremo con molta probabilità due norme per lo stesso ambito: il D.Lgs. 196/2003 ed il Regolamento UE 2016/679.

In prospettiva si andrà (vedi la suindicata comunicazione del Senato) ad una rivisitazione del D.Lgs. 196/2003 ma nel periodo intermedio, per ovvi motivi, si dovrà applicare l’articolato del Regolamento UE non essendo la 196/2003 ancora armonizzata e quindi “spuria”.

Ok, ma cosa significa in pratica?

In soldoni, questo sembra voler dire che non c’è ancora nulla di definitivo. Alcune situazioni dovranno essere riviste più volte e, di base, in questo momento le informative che si possono produrre devono mantenersi ad un livello generale, poiché non esiste ancora una linea chiara.

Insomma, per ora è certamente importante apportare gli adattamenti indispensabili, ma teniamo presente che probabilmente in futuro saranno necessari altri interventi di messa a norma.

Ecco allora qui un piccolo elenco di azioni da intraprendere per aiutarti a metterti in regola*:

1. Aggiorna la pagina Privacy Policy della tua azienda e linkala nel footer di ogni pagina.

2. Crea una pagina “Note Legali”, e linka anche questa nei footer.

3. Inserisci vicino ai pulsanti di acquisizione dati una dicitura in cui si specifica che l’utente dichiara implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Privacy Policy del sito. – Se lo ritieni inserisci anche un checkbox, che però non pare essere indispensabile al momento.

4. Aggiorna il footer standard delle email (tramite gli SMTP Settings, se usci Clickfunnels) in modo da allinearli all’utilizzo che ne fai: email informative oppure di marketing diretto.

Questo è quanto sembra essere indispensabile al momento!

 

* Sebbene queste sembrino essere le indicazioni più chiare emerse finora, ti ricordiamo che quanto scritto in questo articolo non ha valore legale e ti invitiamo a confrontarti col tuo consulente legale di fiducia per identificare un chiaro percorso di messa a norma.

Non Ti Sei Ancora Messo A Norma Col GDPR? Alcune Tips Utili Per Te! ultima modifica: 2018-05-24T19:28:34+00:00 Alcune informazioni e buone pratiche utili per mettere i tuoi funnel a norma col GDPR, la nuova Normativa Europea sulla protezione dei dati personali da Valentina

error: Content is protected !!