Seleziona una pagina

Capire cos’è il Lean Marketing parte dal comprendere prima di tutto cosa NON è il Lean Marketing. La risposta è il Lean Marketing NON è complicazione e confusione.

Se pensi che il Web Marketing sia confusionario… hai perfettamente ragione! Ci sono centinaia (se non migliaia) di schemi, tabelle, infografiche, immagini e sembra che ognuno veda il marketing in modo diverso da un altro.


In mezzo a tutta questa confusione è normale perdersi o andare a creare dei sistemi estremamente complessi formati dall’unione dell’uno o dell’altro schema. In questo articolo il mio obiettivo non è di offrirti l’ennesimo schema di marketing, ma di farti capire cosa fare per rendere il tutto molto più semplice ed Agile di quanto pensi.

 

Cos’è il Lean Marketing

Parliamo quindi del protagonista di questo articolo: il Lean Marketing  e capiamo fino in fondo cos’è il Lean Marketing (da alcuni chiamato anche Agile Marketing o Marketing Agile).

Il Lean Marketing è un concetto apparso per la prima volta nel 2011 con il libro “Lean Startup”, di Eric Ries. Secondo Ries, che nel suo libro si concentra sulle startup, il fallimento di queste ultime è nella maggior parte dei casi dovuto all’investimento di tempo e denaro in prodotti che scoprono troppo tardi non essere interessanti per nessuno.
La soluzione di Eric Ries è appunto quella dello schema Lean: lanciare il prodotto nel modo più “snello” e veloce possibile per capire quella che è la risposta del mercato e adattarsi a quest’ultima.

Vediamo quelli che sono i vantaggi del lavorare con il Lean Marketing:

  • Velocità di esecuzione
  • Chiarezza nei processi: come vedrai a breve, una buona strategia non deve per forza essere super intricata. Il Lean Marketing è composto di 4 fasi ed è estremamente semplice da capire e mettere in pratica.
  • Crescita facile: essere veloce vuol dire anche fallire velocemente. E questa è una cosa buona, perché se scopri che il tuo prodotto/servizio non interessa, o che il tuo messaggio non è quello adatto a convertire il pubblico. Questo ti permette di imparare dagli errori, di fare ulteriori test e di crescere molto più velocemente.

Il Lean Marketing può essere descritto con un semplice processo:

TESTA -> ANALIZZA -> OTTIMIZZA -> RIPETI

Tutto qui.

Niente schemi combinati, tabelle o robe strane: questo è tutto quello di cui hai bisogno per semplificare il tuo marketing e iniziare a generare clienti e vendite. Troppo bello per essere vero? Andiamo ad esaminare nello specifico queste 4 fasi di cui il Lean Marketing si compone:

Richiedi Ora la Tua Consulenza GRATUITA Con un Nostro Esperto 

TESTA

“Fino a quando non hai dei dati, è impossibile ottimizzare”.

Se conosci già Funnel Company, avrai sentito questa frase un sacco di volte… questo non la rende meno veritiera! Ci sono tantissime persone che impiegano mesi, se non anni, a lanciare un nuovo prodotto o servizio: tu non puoi permettertelo. Perché far passare tempo significa rischiare che qualcun altro dei tuoi competitor arrivi prima sul mercato, o che la necessità di quello che hai da proporre sia già svanita.

Per questo è importante (a fronte comunque di un’analisi approfondita del tuo target e della strategia!) partire il prima possibile e fare test con le tue campagne pubblicitarie, i tuoi funnel e le tue email. Non sono perfette? Chissenefrega! Non lo saranno mai fino a quando non avrai un feedback dall’unica entità che conta: i tuoi clienti.

ANALIZZA

“Ottimo, e ora che ho lanciato la mia campagna/funnel/ecc cosa devo fare?” Ora è il momento di misurare i risultati, positivi o negativi che questi siano. L’importante è avere dei dati su cui lavorare.

Cerca di analizzare in primis il tasso di conversione tra i vari passaggi della tua strategia: quante persone passano dalla tua pubblicità facebook al funnel? Quante dalla pagina di Optin alla pagina valore? A quante persone che richiedono i tuoi servizi riesci effettivamente a vendere le tue consulenze? Cerca di identificare quali sono questi passaggi che le persone fanno e guarda dove si bloccano maggiormente: hai appena capito dove devi concentrare i tuoi sforzi di ottimizzazione, ma ne parliamo nel prossimo paragrafo.

Se poi riesci anche ad ottenere dei feedback diretti dalle persone (attraverso un questionario o una chiamata)… ancora meglio!

OTTIMIZZA

Una volta analizzati i dati, dovrebbe essere semplice capire cosa sta andando bene e cosa richiede un intervento al più presto.
In questa fase si torna a controllare e migliorare tutti i passaggi e punti di frizione del processo. 

RIPETI

Questo schema è in realtà un ciclo continuo, fatto di test e di ottimizzazione. Ad ogni giro, puoi aspettarti di avvicinarti sempre di più alla “perfezione”, ma soprattutto ai risultati sperati.Sarà comunque necessario, nella maggior parte dei casi, diverso tempo prima di arrivare ad una soluzione ottimale. Il vantaggio di usare la metodologia Lean è quello essere in grado di aggiustare continuamente il tiro ed avvicinarsi in modo molto più efficiente ed efficace agli obiettivi.

Ricorda sempre di fari quanti più test possibili: metti le tue pagine e le tue inserzioni in Test A/B, osserva come si comportano le persone aggiungendo un chatbot al tuo funnel o scopri come rispondono le persone ad un messaggio whatsapp mandato una volta fatta optin.

 

Lean Marketing nella pratica

Una volta chiarito il processo, la sfida sta nel capire come metterlo in pratica. Usare questa metodologia non vuol dire abbandonare altri aspetti come l’analisi di mercato, la strategia di funnel marketing o il customer care. Ciò che cambia è il processo, il modo in cui devi sviluppare ogni cosa velocemente e semplicemente.

Richiedi Ora la Tua Consulenza GRATUITA Con un Nostro Esperto 

Per cui inizia a testare, analizzare e ottimizzare: il tuo business ringrazierà presto!

People photo created by freepik – www.freepik.com

%%title%% %%page%% %%sep%% ultima modifica: 2020-06-11T14:11:16+00:00 Capire cos'è il Lean Marketing parte dal comprendere prima di tutto cosa NON è il Lean Marketing. La risposta ... NON è complicazione e confusione. da Thomas