Seleziona una pagina

Se stai cercando informazioni pratiche su come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio questo è un concentrato di informazioni talmente concrete che ti permetteranno di capire immediatamente come riuscirci  in modo semplice e in pochi passi. 

Sono sicuro che molto spesso ti capiti di leggere articoli dove il brodo si allunga a tal punto che, su mille parole, la vera fortuna è portare a casa un paio di concetti interessanti. Per questo ci ritroviamo a leggere le prime righe dei vari spezzoni e fare solo un veloce screening di tutto il resto.

Come ti consiglio di leggere questo articolo

Tra pochissimo entreremo in operatività e ti consiglio di lavorare con me a schermo condiviso senza mai chiudere l’articolo in modo da poter smarcare step by step, un punto dopo l’altro, tutte le micro azioni che saranno necessarie per trovare risposte a tutte le tue domande in merito al mercato da visionare.

Piccola premessa prima di entrare nel vivo della pratica, fai attenzione innanzitutto a 2 errori fondamentali a cui mi è capitato di assistere e che tu devi evitare:

ERRORE NUMERO 1: Domanda VS Sogno

La primissima cosa di cui ti devi sincerare è assicurarti che esista una domanda utile in riferimento al prodotto/servizio che hai pensato di vendere. Questa prima analisi sarà la conferma ufficiale che, il business che hai in mente di lanciare, risponda in modo molto specifico ad una domanda di mercato già esistente. 

Mi auguro che tu non voglia diventare il “pioniere” di un mercato dove attualmente non esista una domanda, soprattutto se il tuo scopo è vendere con buoni profitti il tuo prodotto/servizio prima che tu sia diventato vecchio o obsoleto. 

Purtroppo mi è capitato di vedere imprenditori con idee molto bizzarre che pero’ non aderivano alla domanda del mercato di riferimento. Ho visto casi di chi voleva creare business per posizionarsi come specializzato unicamente nella ricostruzione di balconi, piuttosto di chi aveva pensato di inventare le cinghie delle tapparelle avvolgenti manuali perché a detta sua quelle classiche “bruciavano” le dita. Questo per farti capire che a volte imprenditori e start-upper si convincono di situazioni che sono più sogni che realtà e purtroppo l’animo da bimbo – pioniere di molti imprenditori prende il sopravvento e si ci ritrova a fantasticare da soli in un mondo parallelo che potrebbe diventare pericoloso quando si parla di affari e di business.

Questa quindi è la prima cosa importante di cui ti dovrai preoccupare per non incappare nell’errore che altri in passato hanno fatto, ovvero quello di inventare qualcosa che prima non esisteva e scoprire che il motivo per il quale non esisteva era proprio perché a nessuno poteva davvero interessare e quindi il prodotto non aveva ne domanda e ne mercato. 

Quindi se sei alla ricerca di come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio, ti consiglio vivamente di non inventarti nulla ma di fare chiarezza su questi punti e capire:

  1. Come il tuo prodotto/servizio RISOLVE in modo migliore e differente (rispetto ai tuoi competitor diretti e indiretti), uno specifico problema, una specifica necessità o uno specifico bisogno
  2. Come il tuo prodotto/servizio SODDISFA nettamente meglio e in modo differente (rispetto ai tuoi competitor diretti e indiretti) uno specifico desiderio

Ti invito a riflettere su questa differenza che può sembrare sottile ma scegliere a quale tra le due macro domande rispondere puo’ offrirti  angoli d’attacco differenti in quanto si tratta di due leve completamente diverse (soprattutto in fase di comunicazione e copy) perchè risolvendo un problema agiresti sulla leva del dolore, mentre soddisfando un desiderio, agiresti sulla leva del piacere. 

Ma procediamo con il secondo errore che potresti commettere se vuoi capire come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio.

Richiedi Ora la Tua Consulenza GRATUITA Con un Nostro Esperto 

ERRORE NUMERO 2: Oggettività VS Soggettività

Il secondo errore molto comune a cui ho assistito molto spesso è quello di vedere imprenditori essere poco oggettivi.Quindi se vuoi essere sicuro di fare attente analisi che ti portino ad avere successo, la parola d’ordine ora diventa oggettività.

Quindi è chiaro che per prima cosa dovrai cancellare le seguenti parole dal tuo vocabolario:

  • Secondo me…
  • Io penso che…
  • A parer mio…

Evita di farti catturare da convinzioni soggettive e fuorvianti perchè se davvero sei alla ricerca di come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio potrebbero veramente portarti fuori strada ancor prima di iniziare. Attieniti scrupolosamente a dati realmente tangibili ricordando che intuizione e creatività sono certamente due caratteristiche degli imprenditori di successo ma nulla hanno a che fare con i personali presupposti.

Come capire allora se esiste una reale domanda di mercato?

A nostra disposizione abbiamo alcuni strumenti estremamente utili che ti daranno le risposte oggettive di cui hai bisogno. In questa prima fase di analisi, prima di approfondire strumenti molto tecnici e specifici ti consiglio di incominciare con quelli che ti permettono in modo molto agile ed efficace di comprendere meglio se esiste una domanda fertile e in quale mercato si trova.

Un’altra cosa che ti consiglio, quando fai questo tipo di ricerche è quella di appuntare tutto ciò che trovi rilevante ai fini del posizionamento del tuo prodotto in modo che, mentre sei alla ricerca di come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio, nel medesimo momento stai anche individuando spazi liberi e scoperti nei quali creare il tuo posizionamento.

Ora è giunto finalmente il momento di aprire una scheda di navigazione (in incognito ) accanto a questo articolo e iniziare con le nostre ricerche di mercato.

Ricordati di navigare sempre in incognito, soprattuto quando svolgi ricerche di mercato, sia per stare lontano dai cookies che per non contaminare i risultati del tuo storico di ricerca. Iniziamo con la lista degli strumenti che ti serveranno per la ricerca: 

Strumento n°1: ANSWER THE PUBLIC

Questo strumento ti servirà per conoscere gli intenti di ricerca che le persone fanno su Google, e vedrai quanto è utile la mappatura che lo strumento stesso creerà. Questo è uno strumento che io utilizzo tantissimo anche per creare contenuti di valore utili per i miei business di riferimento. L’unica cosa che ti basterà fare è, digitare nella barra di ricerca le parole chiave desiderate e vedrai che ti si aprirà un mondo che ti aiuterà a capire cosa e come le persone cercano di un determinato servizio o prodotto. 

Strumento n°2: GOOGLE SUGGEST

Sono sicuro che questo probabilmente già lo avrai fatto ma vorrei comunque ricordartelo proprio perché, facendo un lavoro con te a quattro mani, tu possa fare una semplice ricerca utilizzando Google come motore. Quello che ti consiglio di fare è di digitare le parole chiave nella barra di ricerca e vedrai che lo stesso Google nella tendina che si aprirà ti fornirà le ricerche più attendibili collegate alla parola digitata. Dopodiché andando fino al fondo troverai anche tutte le ricerche correlate sempre in riferimento alla parola chiave digitata

Questo ancora una volta ti aiuterà a capire cosa le persone cercano in relazione a un determinato servizio o prodotto. 

Strumento n°3: KEYWORD SURFER

Si tratta di un’estensione da aggiungere (se usi il motore di ricerca Google Chrome) che ti permetterà di ottenere istantaneamente su una colonna acconto dedicata, sia le ricerche correlate sia i volumi di ricerca di una determinata keywords

Strumento n°4: GOOGLE TRENDS

Con Google Trends puoi inserire la parola chiave di ricerca e guardare un periodo specifico oltre che una zona specifica. Vedrai alcuni grafici che ti indicheranno quali sono i trend in crescita (o in calo) oltre che eventuali prodotti/servizi stagionali che sono maggiormente richiesti in periodi specifici dell’anno.

Strumento n°5: GOOGLE KEYWORDS PLANNER

In questo caso avrai elementi più approfonditi da parte dello strumento per capire che cosa cerca un determinato pubblico, se esiste una domanda e in quale volume le persone ricercano quella domanda di mercato. Inoltre indica se c’è una concorrenza per quella determinata parola chiave e quale investimento devi prevedere se vuoi essere visibile nelle posizioni che contano.

Sicuramente un dato fondamentale se vuoi capire come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio, è la presenza di concorrenti per quella specifica domanda. Da un lato quanto più concorrenza c’è quanto più l’impresa è articolata, dall’altro una presenza di concorrenza rilevante è quasi sempre sintomo di un mercato dettato da una ricca domanda.

Strumento n°6: UBERSUGGEST

Questo strumento è molto utile per analizzare tutta la parte di strategia SEO, content marketing e social media dei tuo eventuali competitor che rispondo alla tua stessa macro domanda di mercatoCon Ubersuggest ottieni informazioni sulle strategie di successo utilizzate dalla concorrenza nel tuo mercato, così puoi implementarle, perfezionarle e guadagnare un vantaggio. Puoi scoprire quali sono le pagine dei tuoi competitor che si posizionano per keywords organiche.

Puoi scoprire i volumi di ricerca di determinate Keywords di long-tail  misurando cosi’ la difficoltà di posizionamento sia organica in ottica SEO che nel caso in cui tu voglia investire in traffico a pagamento. Inoltre puoi scoprire quali sono i contenuti che ricevono maggiori condivisioni sui social ed i backlinks nella tua nicchia in modo da scrivere contenuti che interessano davvero al tuo cliente ideale.

Strumento n°7: YOUTUBE

Stessa cosa per quanto riguarda YouTube, ricercando allo stesso modo partendo sapere dalle parole chiave che hai previsto puoi scoprire quanto movimento c’è e quanto seguito c’è in riferimento alla stessa domanda. Su questa piattaforma potrai inoltre valutare commenti e approfondire tutto quello che gli utenti su YouTube stanno chiedendo e ricercando.

Strumento n°8: TUBEBUDDY

Ti consiglio di installare l’estensione TUBEBUDDY da Google Chrome, per avere  tutte le informazioni in riferimento ai video e al mondo di YouTube in modo dettagliato e più ampio rispetto al classico utilizzo di YouTube visto sopra.

Strumento n°9: AMAZON

Anche Amazon è un’ottima fonte di ricerca sulla quale intercettare domande di mercato e relativi prodotti. In questo caso ti basterà giocare sulle parole chiave che hai identificato per la tua idea di business e scrutare che cosa trovi in riferimento al mercato di tuo interesse. Anche la sezione dedicata ai libri su Amazon ti permette di capire se esiste un movimento e quale interesse genera quella domanda oltre capire meglio chi sta offrendo soluzioni, in merito.

Sempre in questo contesto anche le recensioni sono sicuramente un termometro di analisi che possono darti ulteriori conferme e indicazioni.

Strumento n°10: FACEBOOK BUSINESS MANAGER

Con questo strumento ti basterà fare le stesse azioni che fai quando crei una campagna a pagamento, e come avrai già notato (se lo utilizzi) nella creazione del gruppo di inserzioni, potrai ottenere una stima approssimativa del numero di persone interessate ad un determinato argomento correlato al mercato di tuo interesse.

Per quanto sia approssimativo, genera comunque una stima che ti permette di ottenere velocemente dati interessanti sulla quale effettuare approfondimenti futuri.

Strumento n°11: SIMILAR WEB

Su questa piattaforma la parte pertinente su come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio è scoprire le nuove tendenze, i mercati emergenti e le aziende meglio posizionate in quel determinato mercato.

Sono sicuro che utilizzando gli 11 strumenti appena indicati e andando ad effettuare le specifiche analisi viste insieme, avrai finalmente appreso come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio. Una volta trovato il tuo mercato, ripeti queste ricerche con periodicità e aggiorna i tuoi dati perché le persone, i trends ed i mercati stessi cambiano e mutano continuamente così come i nuovi competitor.

CONCLUSIONI

Da qui in avanti, una volta compreso che il mercato da te individuato è fertile ed interessante, potrai approfondire maggiormente come posizionarti al meglio per offrire in modo semplice, chiaro e comprensibile al tuo cliente ideale, la miglior soluzione in modo differenziante (o meglio ancora unica) rispetto alle attuali proposte presenti sul mercato.

Questo è un’altro argomento che devi approfondire in modo molto specifico perché, il posizionamento, equivale alle fondamenta del tuo tuo business e commettere errori in questa fase ti porterà ad un fallimento preannunciato. Considera il posizionamento come le fondamenta della casa che vuoi costruire.

Ricorda che il marketing non fa miracoli su un posizionamento errato, viceversa un corretto posizionamento farà miracoli perché innesterà un passaparola (Referral marketing) potente a tal punto da semplificare il tuo marketing.

Richiedi Ora la Tua Consulenza GRATUITA Con un Nostro Esperto 

%%title%% %%page%% %%sep%% ultima modifica: 2020-10-29T16:24:15+01:00 Se stai cercando informazioni su come trovare un mercato per vendere il tuo prodotto o servizio questo è un concentrato di informazioni, leggilo subito... da Davide Cella
The following two tabs change content below.

Davide Cella

Marketing Specialist presso Funnel Company “Il posizionamento è il lievito madre del marketing efficace” ID: Differenziazione_Unicità PD: Valore